2. Materiali
3. Tecnologie
4. Requisiti di progettazione
CAPITOLO 1 - TIPOLOGIE COSTRUTTIVE
1.5 - SOLUZIONI A CONFRONTO
1.5.5 - Carrozzeria e telaio a longheroni (body-on-frame)
Schema di carrozzeria e telaio a longheroni
(berlina americana anni ’50)

E’ stato il primo schema costruttivo impiegato nella produzione di autoveicoli.

E’ costituito da una struttura piana a forma di “scala a pioli” (ladder chassis) composta da due elementi longitudinali (longheroni), connessi da diversi elementi trasversali (traverse), cui è affidato il compito di fornire resistenza alle forze laterali e conferire rigidità torsionale all’insieme.

I punti di connessione fra traverse e longheroni sono generalmente rinforzati con piastre nodali saldate.

La carrozzeria è connessa al telaio mediante tasselli elastici che aumentano l’isolamento dell’abitacolo da rumore e vibrazioni.

Mediamente il telaio fornisce il 37% della rigidezza torsionale e il 34% di quella flessionale; le quantità rimanenti sono fornite dalla struttura della carrozzeria.

Telaio a longheroni e traverse del Pick-up Ford F-150

Vantaggi:

  • Semplicità intrinseca della struttura con conseguente semplificazione della progettazione e dei processi di lavorazione ed assemblaggio;
  • Versatilità: diverse carrozzerie possono essere montate sullo stesso telaio;
  • Possibilità di isolare l’abitacolo mediante tasselli elastici;
  • Integrazione delle traverse anteriore e posteriore con i paraurti.

Svantaggi:

  • Bassa rigidità torsionale, dovuta principalmente alla bidimensionalità della struttura. A parità di rigidezza il peso è superiore del 10-15% rispetto alla monoscocca;
  • Assemblaggio complesso e labor-intensive.

Questa soluzione è stata adottata sulla quasi totalità di veicoli fino agli anni ’50 (fino agli anni ’70 negli USA), e attualmente vede la sua applicazione sui veicoli commerciali, sui fuoristrada e su gran parte dei SUV e MPV.

Recentemente il notevole incremento di vendite di questi veicoli (in particolar modo negli USA) ha spinto le industrie ad apportare numerosi miglioramenti tecnologici e produttivi.

 
 
Copyright 2001-2010 Marco Traverso - All Rights Reserved