2. Materiali
3. Tecnologie
4. Requisiti di progettazione
CAPITOLO 3 - TECNOLOGIE
3.1 - TECNOLOGIE DI LAVORAZIONE
3.1.3 - Pressofusione

E’ una delle tecnologie maggiormente impiegate per la lavorazione delle leghe di alluminio: il relativamente basso punto di fusione rende il processo più facilmente gestibile e permette alle matrici degli stampi una maggiore durata.

Nodi anteriori pressofusi della nuova Audi A8

Possono essere usate leghe secondarie con costi minore ed i pezzi presentano una buona precisione dimensionale ed un ottimo grado di finitura superficiale.

La qualità dei pezzi finiti e le loro proprietà metallurgiche e meccaniche sono fortemente dipendenti dal tipo di processo e dal materiale utilizzato.

I principali procedimenti utilizzati sono:

  • Acurad (riempimento lento della cavità dello stampo);
  • Sotto vuoto (iniezione con contemporanea aspirazione dell'aria contenuta nella cavità);
  • Vacural (iniezione con lega aspirata dal forno).

Processo

Allestimento [giorni]

Aspetto
superficiale

Trattamento termico e saldatura

Spessore [mm]

Tenuta a pressione/ Caratteristiche meccaniche

Resa di colata [%]

Bassa pressione

30-100

Buono +

Si

2.5-16

Ottima/Elevate

85-95

Pressocolata

60-140

Buono

No

2-10

Discreta/Medie

65-70

Squeeze Casting VSC

100-160

Buono

Si

5-35

Ottima/Elevatissime

50-70

Squeeze Casting HVSC

80-150

Buono

Si

3.5-25

Buona/Elevate

55-65

Caratteristiche delle varie tipologie di pressofusione
 
 
Copyright 2001-2010 Marco Traverso - All Rights Reserved