2. Materiali
3. Tecnologie
4. Requisiti di progettazione
CAPITOLO 4 - REQUISITI DI PROGETTAZIONE
4.2 - REQUISITI PRESTAZIONALI
4.2.1 - Comportamento statico e dinamico

Il comportamento statico di una struttura automobilistica consiste nella sua capacità di sostenere i carichi statici, cioè è direttamente legato alla sua resistenza statica.

Il comportamento dinamico, invece, è influenzato in primo luogo dai valori di rigidezza torsionale della struttura.

Prima funzione del telaio è quella di sostenere tutti i carichi statici.

La struttura deve essere quindi prima di tutto verificata sotto tali condizioni. In realtà le esigenze di rigidezza, affidabilità, durata e resistenza a crash impongono dei limiti più restrittivi, per cui in generale la struttura risulterà sovradimensionata rispetto ai soli carichi statici.

In ogni caso è necessario compiere un’analisi preliminare mediante la schematizzazione dei carichi dovuti a:

  • Massa propria;
  • Pannelli esterni;
  • Componenti meccanici (motore, trasmissione, sterzo, sospensioni);
  • Componenti ausiliari;
  • Masse non sospese;
  • Abitacolo;
  • Carico trasportabile (passeggeri e bagagli);
  • Finiture interne ed esterne.

L’analisi fornisce la distribuzione e l’entità delle sollecitazioni e consente l’individuazione dei punti maggiormente sollecitati.

In generale tutte le sollecitazioni devono mantenersi inferiori al limite elastico del materiale, secondo coefficienti di sicurezza che dipendono anche dal tipo di materiale utilizzato.

 
 
Copyright 2001-2010 Marco Traverso - All Rights Reserved